lunedì, novembre 19

Browsing: Smartwatches

Qui trovi le nostre guide all’acquisto relative agli Smartwatch:


Il mondo degli smartwatch oltre che ad essere ogni giorno più vasto, è in costante evoluzione, dove i vari marchi fanno a gara per lanciare sul mercato orologi smart sempre più tecnologici, incorporando funzionalità sempre più avanzate con l’obiettivo di semplificare e migliorare lo stile di vita degli utenti che li indossano.

Sappiamo che non è facile muoversi nell’immenso ecosistema degli smartwatch e in generale, dei wearable (dispositivi indossabili intelligenti). Ce ne sono tantissimi, per tutti i gusti e per tutte le necessità, dal più semplice al più evoluto, passando per quello più elegante, più sportivo, touchscreen o ibrido…l’elenco è veramente lungo. 

Se poi consideriamo che non ci sono solo gli smartwatch in senso stretto, ma che esistono anche gli smartwatch ibridi, i fitness tracker, le smartband, i multisport…allora scegliere l’orologio smart perfetto può diventare un pò ‘complicato’.

Per questo di seguito troverai tutta una serie di guide realizzate da wearableboom per aiutarti nella scelta dello smartwatch che più si addice al tuo stile di vita, al migliore smartwatch presente sul mercato in grado di soddisfare le tue specifiche esigenze.

Ogni guida viene monitorata e aggiornata mensilmente per garantirti consigli e informazioni sempre in linea con quello che in quel momento risulta essere il migliore smartwatch sul mercato.

Prima di proseguire, secondo noi, è meglio soffermarci un momento a capire quali sono i fattori da prendere in esame durante la scelta dell’orologio smart da acquistare.

Smatwatch: fattori da considerare per scegliere 

Per coloro che non lo sanno, uno smartwatch, o smart watch, o orologio smart, o orologio intelligente, è un dispositivo indossabile (wearable), in grado di offrire oltre alle normali funzioni svolte da un tradizionale orologio analogico, anche tutta una serie di funzionalità, come dice il nome, smart ossia intelligenti. Come ad esempio il monitoraggio delle attività sportive, oppure la ricezione delle notifiche di chiamate, sms, email…

Uno smartwatch in senso stretto è diverso da uno smartwatch ibrido. L’ibrido, come indica il nome, è una via di mezzo tra lo smartwatch e l’orologio tradizionale analogico. Esteticamente sembrano dei normalissimi orologi, con il quadrante analogico (fatta eccezione per alcuni modelli che incorporano un display touch) e le lancette, ma nascondono funzionalità smart di base, come il conteggio dei passi, delle calorie bruciate, il monitoraggio del sonno, e le notifiche.

Gli smartwatch ibridi, fino a pochi anni fa, erano poco conosciuti e poco richiesti. Oggi invece stanno prendendo sempre più piede all’interno del mercato globale, con rilevanti previsioni di crescita per il biennio 2018/2019. 

E i leader del settore, come Fossil, stanno lanciando sul mercato modelli sempre nuovi ed evoluti. 

Abbiamo detto che per scegliere il miglior smart watch bisogna prima considerare una serie di fattori importanti. E sono:

1. Compatibilità iOS e Android

Uno smartwatch, per funzionare completamente, necessita del supporto dello smartphone, altrimenti le sue funzioni smart (come ad esempio la ricezione delle notifiche), sarebbero inuttilizzabili. 

Per cui, quando si deve scegliere quale smartwatch acquistare, bisogna assolutamente tenere in considerazione con quale sistema operativo mobile è compatibile (iOS e Android i più utilizzati). Molti smartwatch sono compatibili sia con iOS che con Android, ma alcuni wearable, come l’Apple Watch, funzionano solo un s.o. Nel caso della Apple, i suoi watch sono abbinabili solo con l’iPhone, per cui se hai un telefono Android, o scegli uno dei tanti smartwatch compatibili con Android oppure, se proprio vuoi Apple Watch, devi considerare che dovrai munirti anche di un cellulare iPhone.

2. Funzioni

Come già anticipato, gli smartwatch sono ricchi di funzionalità ed ogni anno se ne aggiungono di nuove che si integrano sempre di più con le normali attività quotidiane semplificandole, ed hanno come obiettivo il miglioramento dello stile di vita delle persone con ripercussioni positive sulle loro condizioni di salute.

Per cui, nello scegliere l’indossabile bisogna avere ben chiaro le funzioni che l’orologio smart perfetto per voi deve ricoprire: tracciamento delle attività sportive (activity tracker), monitoraggio del sonno, sveglia, notifiche, calendario, fusi orari, musica, HR, news, meteo, controlli vocali, pagamenti contactless, GPS…

3. Connettività

Oltre al supporto dello smartphone, gli smartwatch hanno bisogno di una buona connettività, in particolare delle connessioni che non richiedano l’utilizzo di fili per un utilizzo più veloce ed efficace del dispositivo. 

Per cui bisogna scegliere i tipi di connettività che si desiderano sull’orologio. 

Ormai tutti gli smartwatch offrono la connessione Bluetooth e molti includono anche la connessione wi-fi, LTE. Infine, alcuni, supportano una scheda SIM per avere sempre a disposizione una connessione stabile, ma implica anche dover sottoscrivere un abbonamento con un operatore telefonico, e quindi un costo da sostenere. 

4. Struttura: design e robustezza

Uno smartwatch è un dispositivo da indossare, e portandolo al polso tutto il giorno, deve, per forza, piacere anche esteticamente. Ma per fortuna, anche i marchi più richiesti si focalizzano, oltre che all’aspetto tecnologico, anche al design. 

Sul mercato ci sono orologi smart eleganti e raffinati per i più esigenti, sottili e leggeri per il pubblico femminile, con la cassa tonda o squadrata a seconda della preferenza. Il display può essere touch, a colori o monocromatico, si può scegliere tra uno schermo di grande dimensione o più contenuto, AMOLED o OLED…ce ne sono veramente tanti tra cui scegliere, con forme, dimensione e peso differenti.

Inoltre, la maggior parte sono personalizzabili per essere più rappresentativi della propria personalità: i cinturini si possono facilmente sostituire, scegliendo tra cinturini in silicone, in acciaio o in pelle; e anche i quadranti si possono modificare a proprio piacimento.

Anche i materiali utilizzati per la realizzazione dello smartwacth sono importanti. Avendoli sempre al polso anche durante le attività sportive, sono facilmente soggetti a sporco, urti e graffi, per cui meglio se i materiali utilizzati sono robusti e resistenti, come ad esempio lo schermo in Gorilla Glass oppure l’impermeabilità.

5. Budget

Un altro elemento importante da considerare è sicuramente il budget che si ha a disposizione.

I prezzi degli smart watch variano dai 25/30 euro in sù, fino ad arrivare oltre i 400 euro per avere il migliore smartwatch disponibile sul mercato.

Chiaramente più si spende più funzioni sono incluse e più è robusto e resistente. Dipende sempre da ciò che si sta cercando. Se si vuole uno smartwatch abbastanza completo che duri per qualche hanno, allora bisogna almeno stare su un dispositivo di fascia media, circa sui 200-300 euro.

6. Batteria

L’ultimo fattore da considerare quando di deve scegliere il miglior smartwatch, è la durata della batteria. Più funzioni il dispositivo include, più la batteria si consuma rapidamente. Anche lo schermo sempre attivo si ripercuote negativamente sull’autonomia dello smart watch. 

Ci sono orologi smart che offrono la possibilità di attivare la modalità di risparmio energetico quando non si ha la necessità di avere sempre attive tutte l funzionalità dell’orologio, in modo da prolungare la durata della batteria.

E questo è un punto importante soprattutto negli smartwatch multisport, dove è meglio non rischiare di vedersi esaurire la batteria nel bel mezzo di un allenamento.


1 2