lunedì, novembre 19

Fotocamera Bridge: le migliori Luglio 2018

0

La guida ‘Fotocamera Bridge: le migliori‘ viene monitorata mensilmente per offrire ai lettori una panoramica sempre aggiornata delle migliori macchine fotografiche bridge disponibili sul mercato.

Ultimo aggiornamento: Luglio 2018

Le fotocamere bridge sono sempre state una scelta popolare sia tra coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo della fotografia sia tra tutti gli appassionati di immagine, questo perchè rappresentano una valida alternativa (e non troppo costosa) alle tradizionali DSRL. Grazie alle loro caratteristiche, le bridge si possono definire come un tipo di fotocamera intermedio tra le compatte e le reflex. Sono un pò più grandi rispetto le classiche compatte ma di dimensioni e peso più contenuti rispetto le reflex. In aggiuta, oltre al design, anche altre caratteristiche le accomuna alla macchina fotografica digitale reflex, come ad esempio il controllo manuale della fotocamera stessa. Il grande vantaggio delle bridge sta nel rappresentare una soluzione molto versatile “all-in-one” (tutto in uno) a tutte le esigenze di un fotografo. Infatti, il loro più grande indiscusso punto di forza è l’incredibile zoom di cui sono dotate. Hanno un solo obiettivo fisso (quindi non intercambiabile come le reflex) ma potentissimo, la cui lunghezza focale va dal grandangolo al super teleobiettivo, permettono quindi, di scattare ogni genere di fotografie: panorami, architettura, primi piani, sport e wildlife.

Fotocamera Bridge: le migliori

 

Sony RX10 IV

fotocamera bridge

 

Specifiche:

Sensore: CMOS, 20.1MP | Ottica: 24-600mm, f/2.4-4 | LCD: touchscreen inclinabile | Mirino: EVF | Scatto continuo: 24fps | Video: 4K | Connettività: WIFI e NFC | Consumer: intermedi/appassionati

 

Per tutti coloro che stanno cercando una potente soluzione tutto in uno, la Sony RX10 IV rappresenta la migliore scelta.

E’ dotata di una potente ottica firmata Zeiss Vario-Sonnar T* che copre le lunghezze focali 24-600mm con un’ampia apertura f/2.4-4.  Il sensore CMOS Exmor RS da 1″ (13,2 mm x 8,8 mm) abbinato al processore d’immagine BIONZ X consente di scattare immagini ad alta risoluzione, ricche di dettagli fino ai bordi. Permette di realizzare bokeh  eccezionali e di ridurre al minimo il rumore. Le elevate prestazioni del processore d’immagine permette, tra l’altro, di registrare filmati di elevata qualità in 4K, anche se girati ad elevata velocità.

Come fotocamera non è tra le più convenienti anche se si tratta di una bridge, ma viste le sue caratteristiche è sicuramente da prendere in considerazioni.

 

Canon PowerShot SX540 HS

Fotocamera Bridge

 

Specifiche:

Sensore: CMOS, 20.3MP | Ottica: 24-1200mm, f/3,4 – f/6,5 | LCD: TFT da circa 7,5 cm (3″) 461.000 punti | Scatto continuo: circa 5,9 scatti/sec. | Video: MP4 | Connettività: WIFI e NFC | Consumer: intermedi/appassionati

 

Per tutti coloro che stanno cercando una potente soluzione tutto in uno, la Canon PowerShot SX540 HS rappresenta un buon compromesso tra qualità-prezzo.

E’ dotata di un superzoom ottico 50x ultragrandangolare che copre le lunghezze focali dai 24mm fino ai 1200mm.  Grazie al sensore CMOS da 20,3 megapixel e al potente processore DIGIC 6 è possibile scattare immagini nitidi indipendentemente dal grado di illuminazione. Inoltre, con lo Zoom Framing Assist si è in grado di riprendere soggetti anche lontani, mantenendoli costantemente a fuoco, creando, in questo modo, splendidi filmati Full HD 60p.

Nikon Coolpix P900

 

Specifiche:

Fotocamera Bridge

Sensore: CMOS da 16MP | Ottica: 24-2000mm, f/2.8-6.5 | LCD: LCD TFT, 921k punti | Mirino: elettronico | Video: 1080p | ISO: da 100 a 6400 | Connettività: WIFI e NFC | Consumer: appassionati

 

La Nikon Coolpix P900 è caratterizzata da un incredibile zoom 83x che la rende estremamente versatile e, ad oggi, rappresenta lo zoom più lungo in una fotocamera bridge. E’ in grado di coprire tutte le lunghezza focali dal grandangolo 24mm al super teleobiettivo 2000mm con un’ampia apertura di f2.8 nelle lunghezze corte.

La struttura della lente è formata da 16 elementi in 12 gruppi (inclusi 5 elementi dell’obiettivo ED e 1 elemento dell’obiettivo super ED) che permette di ridurre le aberrazioni cromatiche e le immagini fantasma (riflessi che entrano nell’obiettivo, non desiderati).

E’ dotata del sensore CMOS da 16 megapixel e del sistema di riduzione delle vibrazioni VR a doppio rilevamento che  consente di ridurre al minimo l’effetto del micromosso.

Altre caratteristiche rilevanti di questa bridge sono il monitor articolato e la possibilità di condivisione immediata delle immagini grazie al wifi integrato e al supporto NFC.

 

Panasonic Lumix DMC FZ2000 / FZ2500

 

Specifiche:

Fotocamera Bridge

Sensore: CMOS, 20.1MP | Ottica: 24-480mm, f/2.8-4.5 | LCD: LCD TFT,  orientabile 7,5 cm (3 pollici), 1.040.000 punti| Mirino: LVF OLED (2.360.000 punti) | Scatto continuo: 12fps | Video: 4K | ISO: da 80 a 25600 | Consumer: intermedio/appassionato

 

La Panasonic Lumix FZ2000 (nota in America come FZ2500) è dotata del sensore MOS da 1 pollice da 20,1 megapixel che consente la registrazione di immagini nitide anche quando si utilizzano valori ISO elevati. E’ dotata della luminosa lente LEICA DC VARIO-ELMARIT con uno zoom 20x, in grado di arrivare fino ad una lunghezza focale di 480mm. Comparato alle altre bridge, lo zoom risulta essere un pò corto, ma la qualità di immagine che è offre è eccezionale, non solo per le fotografie, ma anche per la registrazione di video 4K/Full HD che raggiungono qualità di livello professionale.

La struttura dell’obiettivo è formata da 16 elementi in 11 gruppi che includono 4 lenti ED, 5 lenti asferiche e 1 lente UHR che permettono la riduzione al minimo di riflessi e bagliori.

 

Sony RX10 III

 

Fotocamera Bridge

Specifiche:

Sensore: CMOS Exmor RS da 1″ (13,2 mm x 8,8 mm), rapporto di visualizzazione di 3:2 | Ottica: 24-600mm, f/2.4-4 | LCD: LCD TFT da 7,5 cm (3,0″), 1.228.800 punti | Mirino: elettronico da 0,39″ (XGA OLED), 2.359.296 punti | ISO: 100-12.800 | Video: 4K ultra HD | Consumer: intermedio/appassionato

 

Per tutti coloro che stanno cercando un’ottima sostituta della reflex, la Sony RX10 III rappresenta la migliore scelta.

E’ dotata di una potente ottica 25x firmata Zeiss Vario-Sonnar T* che copre le lunghezze focali 24-600mm con un’ampia apertura f/2.4-4.  Il sensore CMOS Exmor RS a strati da circa 20,1 MP abbinato al processore d’immagine BIONZ X consente di scattare immagini ad alta risoluzione, ricche di dettagli fino ai bordi. Permette di realizzare bokeh  eccezionali e di ridurre al minimo il rumore. Le elevate prestazioni del processore d’immagine permette, tra l’altro, di registrare filmati di elevata qualità in 4K ultra HD, anche se girati ad elevata velocità. Inoltre, grazie alla funzione super slow motion è possibile creare video con fotogrammi nitidi e fluidi.

Come fotocamera non è tra le più convenienti anche se si tratta di una bridge, ma viste le sue caratteristiche è sicuramente da prendere in considerazioni.

 

Canon PowerShot SX60 HS

 

Fotocamera Bridge

Specifiche:

Sensore: CMOS, 16.1MP | Ottica: 21-1365mm-equivalent, f/3.4-6.5 | LCD: Display PureColor II VA (TFT) da 7,5 cm (3″) orientabile, circa 922.000 punti | Mirino: EVF | Scatto continuo: 6,4 scatti/sec | Video: 1080p | ISO: da 100 a 3200 | Consumer: principianti/appassionati

 

La Canon PowerShot SX60 HS rappresenta la tipica fotocamera bridge.

E’ dotata di un superzoom ottico 65x ultragrandangolare che copre le lunghezze focali dai 21mm fino ai 1365mm con un’apertura di f/3,4-f/6,5, per cui non particolarmente luminoso.  Grazie al sensore CMOS da 16,1 megapixel abbinato al potente processore DIGIC 6 le immagini risultano straordinarie anche in condizioni di scarsa luminosità. Inoltre, con lo Zoom Framing Assist si è in grado di riprendere soggetti anche lontani, mantenendoli costantemente a fuoco, creando, in questo modo, splendidi filmati Full HD 60p.

Questa fotocamera, inoltre, offre la possibilità di scattare in formato raw e di condividere immediatamente le immagini grazie alla connessione Wi-Fi e alla tecnologia NFC.

 

Panasonic Lumix FZ80 / FZ82

 

Fotocamera Bridge

Specifiche:

Sensore: CMOS, 18.1MP | Ottica: 20-1200mm, f/2.8-5.9 | LCD: LCD TFT da 7,5cm (1.040.000 punti) | Mirino:  LVF (Live View Finder) da 0,20 pollici | ISO: da 80 a 6400 | Video: 4K | Consumer: principianti/appassionati

 

La Panasonic Lumix FZ82 (nota in America come FZ80) rappresenta una buon alternativa alle bridge più costose grazie alla sua versatilità. E’ dotata del sensore CMOS da 18,1 megapixel che consente la registrazione di immagini nitide anche quando si utilizzano valori ISO elevati. E’ dotata di un dinamico zoom 60x ultragrandangolare 20-1200mm con stabilizzatore d’immagine POWER O.I.S.

La struttura dell’obiettivo è formata da 14 elementi in 12 gruppi e comprendono 6 lenti asferiche, 9 superfici asferiche e 3 lenti ED che permettono la riduzione al minimo di riflessi e bagliori.

E’ una fotocamera molto facile da usare, con un’interfaccia molto intuitiva che la rende adatta per i fotografi alle prime armi.

 

Nikon Coolpix B700

 

Fotocamera Bridge

Specifiche:

Sensore: CMOS, 20.3MP | Ottica: 24-1440mm, f/3.3-6.5 | LCD: LCD TFT da 7,5 cm, circa 921 k punti | Mirino: elettronico 0,5 cm, circa 921 k punti | ISO: da 100 a 1600 | Video: 4K | Consumer: principianti/appassionati

 

La Nikon Coolpix P700 è caratterizzata da un incredibile zoom ottico Nikkor 60x in vetro ED (estendibile). E’ in grado di coprire tutte le lunghezza focali dal grandangolo 24mm al super teleobiettivo 1440mm con un’apertura da f/3.3 a 6.5, quindi non particolarmente luminoso.

La struttura della lente è formata da 16 elementi in 11 gruppi (inclusi 4 elementi della lente ED e 1 elemento della lente super ED) che permette di ridurre le aberrazioni cromatiche e le immagini fantasma (riflessi che entrano nell’obiettivo, non desiderati).

E’ dotata del sensore CMOS da 21,14 megapixel e del sistema di riduzione delle vibrazioni VR a doppio rilevamento che  consente di ridurre al minimo l’effetto del micromosso.

Altre caratteristiche rilevanti di questa bridge sono il monitor LCD articolato, la possibilità di scattare in formato RAW, filmati 4K UHD e l’opportunità di condivisione immediata delle immagini grazie alla tecnologia SnapBridge.

 

Sony Cyber-shot HX400V

Fotocamera Bridge

Specifiche:

Sensore: CMOS Exmor R, 20.4MP | Ottica: 24-1200mm, f/2.8-6.3 | LCD: LCD Xtra Fine WhiteMagic™ da 3″ (7,5 cm) con risoluzione di 921.000 punti | Mirino: elettronico da 201.000 punti | ISO: 80-12800 | Video: 1080p | Consumer: principianti/appassionati

 

La Sony Cyber-Shot HX400V rappresenta la entry-level bridge della Sony, facile da usare, molto intuitiva. La fotocamera unisce il sensore CMOS Exmor R da 20,4 megapixel con il potente processore d’immagine BIONZ X per una riduzione dei disturbi ed evidenziare dettagli spettacolari nelle immagini. La Sony HX400V è dotata dello zoom ottico  50x ZEISS Vario-Sonnar® T*, e dello stabilizzatore di immagine SteadyShot che consente di eliminare il micromosso causato dalle micro vibrazioni della fotocamera.

 

Panasonic Lumix FZ1000

 

Fotocamera Bridge

Specifiche:

Sensore: CMOS, 20.1MP | Ottica: 25-400mm, f/2.8-4 | LCD: Display LCD TFT orientabile da 7,5 cm (3,0 pollici) 921.000 punti | ISO: da 80 a 25600 (iso esteso) | Connettività: WIFI e NFC | Video: 4K | Consumer: intermedio/esperto

La Panasonic Lumix FZ1000 è dotata di un sensore CMOS da 20,1 megapixel.  Lo lente è un LEICA DC VARIO-ELMARIT 16x, in grado di coprire le lunghezze focali dal grandangolo 25mm al teleobiettivo 400mm. Lo zoom è un pò corto per una tipica fotocamera bridge, ma la qualità di immagine che offre è eccezionale grazie alla luminosità dell’obiettivo: F2.8 sul grandangolo e F4 alla massima lunghezza. In questo modo è possibile scattare immagini nitide anche in condizione di scarsa luminosità. Inoltre, grazie allo stabilizzatore di immagine a 5 assi di cui è dotata, il micromosso dovuto dalle microvibrazioni della fotocamera sono ridotte al minimo.

Lo schema ottico è formato da 15 elementi in 11 gruppi e comprende 5 lenti asferiche, 8 superfici asferiche e 4 lenti ED che permettono la riduzione delle aberrazioni cromatiche e dei riflessi indesiderati.

Leave A Reply